Potenziale Terapeutico

Per alcune di queste patologie, è raccomandato l’utilizzo di cellule staminali provenienti da un donatore compatibile, familiare o estraneo: si parla in questo caso di trapianto allogenico. Per altre, è invece possibile o raccomandato l’utilizzo di cellule staminali ematopoietiche ottenute dallo stesso soggetto al quale vengono infuse: si parla in tal caso di trapianto autologo.

Trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche

Diverse patologie sono trattabili con cellule staminali ematopoietiche ottenute da un donatore (esterno o interno alla famiglia) e recuperate da diverse fonti, quali il midollo osseo, il sangue periferico ed il sangue cordonale. La probabilità di trovare donatori istocompatibili all’esterno della famiglia è molto bassa, al contrario conservando il campione di sangue cordonale si ha il 25% di probabilità che questo sia totalmente compatibile con un fratello/ sorella ed il 39% di probabilità che sia parzialmente compatibile e comunque utilizzabile.

I trapianti di maggior successo e più frequenti sono quelli eseguiti utilizzando un campione di cellule staminali ematopoietiche da donatori all’interno della famiglia (uso familiare). Infatti, 1/3 dei trapianti eseguiti a livello mondiale viene effettuato utilizzando donatori appartenenti allo stesso nucleo familiare.

Leucemie

  • Leucemie acute mieloidi e linfoidi (Broxmeyer et al 2009)
  • Leucemie croniche mieloidi e linfoidi 1 (Hough et al. 2010)
  • Mielofibrosi primaria -Sindrome mielodisplastica
  • Leucemia cronica linfocitaria
  • Leucemia mielomonocitica cronica

Linfomi

  • Linfoma di Hodgkin
  • Linfoma non Hodgkin
  • Linfoma follicolare
  • Linfoma cellule mantello
  • Linfoma cellule-T
  • Linfoma di Burkitt
  • Linfoma linfoblastico

Patologie non maligne e tumori solidi

  • Anemia severa aplastica
  • Anemia di Fanconi
  • Anemia refrattaria
  • Anemia refrattaria con eccesso di blasti
  • Talassemia
  • Anemia falciforme
  • Anemia Blackfan
  • Diamond -CGD
  • Patologia di Kostman
  • Sindrome di Hurler
  • Osteopetrosi
  • Emoglobinuria parossistica notturna
  • Neuroblastoma
  • Aplasia dei globuli rossi
  • Anemia congenita diseritropoietica